mercoledì 2 settembre 2015

EVENTI IN PROGRAMMA: MINDFULNESS PSICOSOMATICA - PROGETTO BENESSERE GLOBALE - GAIA. Un programma di educazione alla consapevolezza globale


Cari amici,
eccoci di nuovo insieme dopo un mese di silenzio.
Potreste avermi immaginata in vacanza da tutto, compreso questo blog, e un po' ci avreste azzeccato. Le mie sacrosante ferie, infatti, me le sono prese anch'io (non si pensi che predico bene e razzolo male...).
Devo anche dirvi però, all'onor del vero, che negli ultimi dieci giorni di agosto, fortificata dal meritato riposo e incoraggiata da una borsa di studio, mi sono tuffata in un ritiro di formazione intensiva (110 ore in 10 giorni...)  per gettare le basi di una nuova importante iniziativa.
Faccio parte infatti di un gruppo di psicologi selezionati e formati per diffondere su tutto il territorio nazionale un Protocollo di Mindfulness Psicosomatica (PMP) rientrante in un progetto approvato e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e sostenuto dall'UNESCO.
Il progetto in questione, che si chiama  PROGETTO BENESSERE GLOBALE - GAIA, è stato ideato e sviluppato da un'equipe di docenti, professori universitari, educatori, psicologi e medici dell'Istituto di Psicosomatica PNEI dell'Associazione di Promozione Sociale Villaggio Globale di Bagni di Lucca ed è  un programma di educazione alla consapevolezza globale e alla salute psicofisica, che ha come destinatari bambini, giovani e adulti, con particolare attenzione alle persone disagiate e a rischio.
Il progetto è rivolto ai gruppi e verrà presentato sia nelle  scuole sia in altre strutture pubbliche e private.
Conto di presentarlo inoltre anche presso il mio studio (per notizie sul primo incontro clicca qui), dove partirà al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti (almeno 14 persone). Chiunque sia interessato, e desideri informazioni e chiarimenti, può contattarmi telefonicamente al numero 388.8257088. 
A seguire troverete altre notizie sul progetto, ed un  breve (ma esauriente) video di presentazione.
 ***.
  • I Dirigenti Scolastici che volessero leggere una presentazione più completa e formale del progetto stesso, nella sua parte propriamente dedicata alle scuole, possono cliccare qui.



  • Gli altri soggetti interessati al Progetto Benessere Globale anche al di  fuori della dimensione scolastica, possono consultare il sito del Progetto Generale cliccando qui.



***
VIDEO DI PRESENTAZIONE:

Notizie e informazioni estrapolate dalla documentazione che correda il progetto.

"I dati nazionali ed internazionali sullo stato di salute della popolazione - si legge nell'introduzione al Protocollo del Progetto Benessere Globale Gaia - evidenziano un crescente malessere dovuto al peggioramento delle situazioni economiche e sociali (Rapporto Bes, Cnel - Istat 2014), un aumento dello stress, dell'ansia e della depressione  negli adulti (dati Istat e Passi) e negli adolescenti (dati Health for the World's Adolescents international survey), un incremento del malessere psicofisico dei bambini (dati Emergenza Italia - Telefono Azzurro, 2012), un aumento della violenza famigliare e di genere sulle donne e sulle giovani (dati Eures, 2014). Questo malessere si riflette sui giovani e sugli adulti generando stress, disagio psicosomatico, aggressività, isolamento e depressione; disturbi che l'OMS, l'Organizzaione Mondiale della Sanità, ha definito come le "malattie del nostro tempo".




La finalità del Progetto Benessere Globale Gaia è di promuovere un programma educativo che ponga al centro lo sviluppo di una consapevolezza globale di sé stessi e del pianeta e che dia le basi etiche, scientifiche e umane per essere cittadini creativi della società globalizzata in cui viviamo. 


Gli obiettivi pratici del Progetto Benessere Globale Gaia in sintesi sono: 
1. Sviluppare una maggiore consapevolezza psicosomatica di Sé (corpo ed emozioni);
2. Migliorare il benessere psicofisico riducendo lo stress, l’ansia e la depressione;
3. Migliorare il rendimento scolastico aumentando l’attenzione e la presenza, e riducendo l’irrequietezza e la tensione;
4. Gestione delle emozioni e contenimento della reattività e degli impulsi (autoregolazione)
5. Migliorare il clima e la cooperazione del gruppo classe;
6. Offrire una base di informazioni etiche, scientifiche e culturali per una cittadinanza globale;
7. Educazione all’interculturalità e ai diritti umani per una cittadinanza globale (UNESCO).
A tal fine i destinatari del Progetto Benessere Globale Gaia apprenderanno, in un percorso di 12 incontri (eventualmente estensibile fino a 24 incontri) pratiche di consapevolezza di sé, di benessere psicofisico e di intelligenza emotiva tese ad attivare le risorse personali e a migliorare la fiducia in se stessi, in modo da relazionarsi positivamente con gli altri e con la società in trasformazione. Il percorso integra aspetti esperienziali ed aspetti informativi 
***
Gli effetti delle pratiche di consapevolezza utilizzate nel Progetto Gaia sono stati validati scientificamente da numerose ricerche psicologiche e cliniche internazionali che provano l’efficacia di queste pratiche per la riduzione dello stress, dell’ansia e della depressione, per il miglioramento del benessere psicofisico, della stima di sé e anche per il miglioramento dell’attenzione, della concentrazione e del rendimento scolastico .

Le basi scientifiche del protocollo
Il Progetto Benessere Globale - Gaia, al fine di sviluppare una reale consapevolezza globale, prevede un protocollo articolato in quattro principali aree educative che corrispondono alle principali dimensioni neuropsicologiche umane:
- in giallo la consapevolezza di sé, che corrisponde alla funzione centrale del cervello,
- in rosso la consapevolezza corporea-emotiva del cervello sottocorticale
- in blu la consapevolezza scientifica dell’emisfero razionale
- e in verde la consapevolezza etica dell’emisfero intuitivo.
La comprensione integrata di queste quattro dimensioni porta ad una consapevolezza globale, che integra la dimensione personale con le dimensioni sociali e culturali.
***
***

Nessun commento:

Posta un commento